Salute, 45% genitori non conosce virus sinciziale che è prima causa di polmonite nei bebè

Date:

Il virus respiratorio sinciziale (Rsv) è la principale causa di bronchiolite e di polmonite nei bambini di età inferiore a 2 anni, ma quasi la metà dei neogenitori (45%) non conosce la malattia e lamenta un’informazione scarsa e poco chiara sul tema. Sono dati che emergono dall’indagine ‘Genitorialità e prevenzione delle malattie infettive’, curata da DoxaPharma in collaborazione con FattoreMamma e promossa da Sanofi, presentata in occasione del lancio del contest #PerchéSì alla Scuola Holden di Torino.

L’indagine, che ha interessato 1.800 genitori italiani, dimostra come, in seguito alla pandemia, più di un neogenitore su 3 (37%) ricerchi informazioni sulle malattie infettive dei neonati, ma solo il 10% si ritiene sufficientemente informato. Pur sapendo che la prevenzione è un fattore cruciale per tutte le malattie infettive, un genitore su 4 trova difficile e gravoso seguire le vaccinazioni per i propri figli, anche per mancanza d’informazione e canali specifici. Il 35% dei genitori che hanno partecipato all’indagine chiede di facilitare la conoscenza sui temi delle infezioni già in gravidanza o durante il corso preparto. Un elemento di preoccupazione dei genitori riguarda la difficoltà di riconoscere le malattie stesse, in particolare rispetto alle loro manifestazioni iniziali (9%), aspetto che non permette loro di intervenire tempestivamente.

Per quel che riguarda Rsv, virus a circolazione stagionale che costituisce la principale causa di bronchiolite e polmonite, oltre che di ospedalizzazione tra i bambini nel primo anno di età, il 45% delle mamme e dei papà intervistati dichiara quindi di non conoscerlo, anche perché solo l’8% ne ha avuto esperienza diretta. Coloro che sono consapevoli dei rischi del virus percepiscono le patologie da Rsv come le più gravi, assieme a meningite e polmonite.

“Negli ultimi mesi del 2021 le patologie da Rsv hanno registrato un impatto esponenziale rispetto al passato, dimostrando quanto siano imprevedibili le conseguenze che può avere per le famiglie e per il sistema sanitario nazionale – dichiara Mario Merlo, General Manager Divisione Vaccini di Sanofi in Italia – I genitori devono essere informati e consapevoli sui rischi di questa infezione respiratoria poiché tutti i bambini nella prima infanzia hanno bisogno di esserne protetti”.

L’Rsv infetta quasi tutti i bambini almeno una volta entro i 2 anni di età. E’ quindi un virus molto comune e insidioso: tra i bambini nel primo anno di età, uno su 5 ha bisogno di assistenza medica ambulatoriale mentre 2 su 100 hanno devono essere ricoverati in ospedale, con un impatto importante sia sulle strutture sanitarie sia sulle famiglie.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Share post:

Ricevi le nostre notizie

Popular

SUGGERITI
ARTICOLI

La lezione di Cossiga, ‘una nuova Costituzione per non tradirla’

(Adnkronos) - "Riconoscenza dobbiamo alla nostra Costituzione; ma questo sentimento non ci deve impedire la riflessione critica e l'impegno politico per valutarla nel confronto dei mutati tempi, e quindi per migliorarla ed ammodernarla", evitando quindi di trasformarla "in un feticcio", tradendo così "lo spirito e i valori della Costituzione del...

Salman Rushdie, la fatwa di Khomeini che lo condannava a morte

(Adnkronos) - Salman Rushdie, 75 anni, diventò famoso in tutto il mondo con il suo libro "I figli della mezzanotte" nel 1981. Ma lo scrittore anglo indiano è stato anche uno dei primi intellettuali accusati di blasfemia contro l'Islam, con minacce di morte in seguito alla sua opera "I versetti...

Fiocco rosa per Giorgia Venturini, è nata Sole Tea

(Adnkronos) - Fiocco roso per Giorgia Venturini, che stamane è diventata mamma della piccola Sole Tea. A darne notizia un post su Instagram, corredato da foto della mamma e della bimba e da un dolce messaggio: "Benvenuta al mondo Sole Tea, amore della tua mamma", ha scritto la conduttrice televisiva...

Salman Rushdie, il momento dell’aggressione a New York -Video

(Adnkronos) - Lo scrittore Salman Rushdie, vittima di minacce di morte a causa dei suoi scritti, è stato attaccato sul palco durante un evento letterario alla Chautauqua Institution, di Chautauqua, nello stato di New York. In un video postato sui social si vede il momento in cui un uomo è...