Assalto a Capitol Hill, “Trump voleva raggiungere manifestanti”

Date:

L’ex presidente americano Donald Trump sapeva che molti dei suoi sostenitori erano armati quando esortò la folla a marciare sul Campidoglio il 6 gennaio 2021. E’ quanto emerge dalla testimonianza resa oggi da Cassidy Hutchinson, ex collaboratrice dell’allora capo dello staff della Casa Bianca, Mark Meadows.

Convocata dalla Commissione d’inchiesta della Camera sul 6 gennaio, Hutchinson ha raccontato che Trump era “furioso” che molti dei suoi sostenitori non fossero stati fatti entrare al suo comizio all’Ellipse, vicino Capitol Hill, perché erano armati. “Ho sentito il presidente dire: non me ne f.. niente che hanno armi. Non mi faranno del male. Portate via quei f.. mag”, ha riferito Hutchinson, riferendosi ai magnetometri usati dal Secret Service per controllare gli ingressi e fermare chi portava armi.

La vice presidente della commissione Liz Cheney, una dei due soli repubblicani che hanno accettato di far parte dell’inchiesta, ha fatto anche ascoltare trasmissioni radio delle forze dell’ordine in servizio al comizio di Trump. Gli agenti parlavano di persone arrivate con fucili Ar-15 e pistole Glock. C’era anche chi aveva tirapugni, coltelli e taser. “Il presidente Trump era consapevole che parte delle persone nella folla erano armate… ed ecco quello che gli ha chiesto di fare”, ha detto Cheney, mostrando il video di Trump che dice ai sostenitori: “Marceremo sul Campidoglio”.

L’ESORTAZIONE A IMPICCARE PENCE – Donald Trump avrebbe appoggiato i suoi sostenitori che urlavano di voler impiccare il suo vice Mike Pence perché intendeva certificare la sua sconfitta elettorale. E’ quanto emerge dalla testimonianza di Cassidy Hutchinson, collaboratrice dell’allora capo dello staff della Casa Bianca Mark Meadows, comparsa oggi davanti alla Commissione della Camera che indaga sull’assalto al Campidoglio del 6 gennaio 2021.

Hutchinson ha riferito il contenuto di una conversazione fatta in sua presenza fra Meadows e il consigliere legale della Casa Bianca, Pat Cipollone. I due parlavano degli insorti che stavano gridando “impiccate Mike Pence”. Cipollone ha detto qualcosa del tipo: “Mark dobbiamo fare qualcosa di più. Stanno letteralmente chiedendo di impiccare il vicepresidente!”. Meadows gli allora riposto, riferendosi a Trump, ” Lo hai sentito, Pat. Pensa che Mike se lo meriti. Non pensa che facciano nulla di sbagliato”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Share post:

Ricevi le nostre notizie

Popular

SUGGERITI
ARTICOLI

Covid, allo studio super anticorpo che neutralizza tutte le varianti

(Adnkronos) - Un 'super anticorpo' sperimentale anti-Covid in grado di neutralizzare tutte le varianti di Sars-CoV-2 attualmente note, comprese quelle della famiglia Omicron che oggi domina lo scenario pandemico internazionale. Lo hanno scoperto, in un modello umanizzato di topo, ricercatori del Boston Children's Hospital autori di uno studio pubblicato su...

Elezioni 2022, Calenda a Letta: “Ti sei fregato da solo” – Video

(Adnkronos) - Caro Enrico Letta, nessuno ti ha fregato. Ti sei fregato da solo. E questo per un leader politico è molto più grave. Cortesemente chiudiamo questa storia. Abbiamo entrambi da lavorare". Lo scrive il leader di Azione Carlo Calenda su Twitter. E nel video allegato Calenda aggiunge: "Mi sono...

La lezione di Cossiga, ‘una nuova Costituzione per non tradirla’

(Adnkronos) - "Riconoscenza dobbiamo alla nostra Costituzione; ma questo sentimento non ci deve impedire la riflessione critica e l'impegno politico per valutarla nel confronto dei mutati tempi, e quindi per migliorarla ed ammodernarla", evitando quindi di trasformarla "in un feticcio", tradendo così "lo spirito e i valori della Costituzione del...

Salman Rushdie, la fatwa di Khomeini che lo condannava a morte

(Adnkronos) - Salman Rushdie, 75 anni, diventò famoso in tutto il mondo con il suo libro "I figli della mezzanotte" nel 1981. Ma lo scrittore anglo indiano è stato anche uno dei primi intellettuali accusati di blasfemia contro l'Islam, con minacce di morte in seguito alla sua opera "I versetti...